Parco RTO, Gornate Olona - VA - Lombardia



Il parco RTO è un'area molto vasta ricca di sentieri che si intrecciano con i tre torrenti che ne danno appunto il nome (Rile, Tenore, Olona).
In estate i percorsi sono per lo più ombreggiati e freschi grazie alla folta vegetazione, ma nei periodi più caldi è necessario munirsi di antizanzare per voi e per i vostri amici quadrupedi.
In inverno invece i sentieri sono tutti soleggiati grazie alla caduta del fogliame ma è necessario avere scarpe da trekking impermeabili per guadare in tutta tranquillità i torrenti, percorrere anche i sentieri meno battuti e correre nell'erba senza bagnarsi i piedi!
L'intera area è ricca di fauna selvatica, pertanto consiglio di mettere i campanelli ai cani in modo da avvisare gli animali del proprio passaggio e consentire loro di spostarsi per tempo.

I sentieri percorribili sono infiniti, e verso la zona sud del parco (più boschiva) si moltiplicano in mille varianti intrecciate tra loro: vi consiglio di non inoltrarvi in sentieri secondari finché non conoscete molto bene quelli principali, e comunque se decidete di abbandonare il sentiero segnate sempre da dove siete venuti (posizionate a terra dei sassi o dei rami formando una freccia nella direzione da cui siete venuti, le mollichine di pane non funzionano!!)

Un buon punto di partenza dal quale potete cominciare a prendere confidenza col parco e percorrere diversi sentieri è la Madonnetta: qui potete parcheggiare la macchina comodamente e cominciare la vostra avventura.
Come si arriva alla Madonnetta?
Se avete un navigatore potete usare come punto di arrivo Gornate Olona, via Montello.
Altrimenti dal centro di Gornate Olona seguite le indicazioni per Cascina Martina (ottimo agriturismo dove poter mangiare, su prenotazione) o per il Campeggio Sole Verde.
Una volta lasciata la macchina al parcheggio della chiesetta i sentieri che potete prendere sono molteplici...




Uno dei primi che vi consiglio per cominciare a prendere confidenza col parco è l'anello 
Madonnetta – Morazzone – Baraggia (1ora circa)


Lasciandovi la Madonnetta sulla destra proseguire sul sentiero principale (tenere la destra): il percorso è molto ampio e sempre pulito, dopo il primo rettilineo sulla sinistra è possibile lasciare il sentiero principale e addentrarsi in un campo soleggiato dove fermarsi a giocare coi cani (il primo campo è coltivato, ma se lo oltrepassate ne segue uno a prato).
Proseguendo sul percorso, dopo circa 15/20min di cammino il sentiero termina incrociando la strada provinciale che collega Morazzone a Caronno Corbellaro (per questo passaggio vi consiglio il guinzaglio), ma se prendete il sentiero subito a sinistra (la strada curva a destra) vi addentrate nuovamente nel bosco.
Una volta ripreso il bosco ci sarà da guadare un torrente e proseguire sempre sul sentiero principale.
Si giungerà ad uno spazio allenamento cavalli, e proseguendo sempre sul sentiero principale vi troverete in un grande campo con un viale alberato: a sinistra c'è il maneggio e a destra troverete il laghetto Pollo.
Il laghetto Pollo è recintato ma difficile da individuare in quando interamente ricoperto da vegetazione, ma in primavera lo potete riconoscere dal rumore assordante delle rane che lo abitano.

Proseguendo sul sentiero girate intorno al maneggio facendo una curva a gomito e arriverete ad una piccola area attrezzata dove sorge un piccolo monumento commemorativo (nel 1600 quando la peste colpì il Contado del Serio la zona era destinata a cimitero comune).
Il sentiero prosegue in discesa, incrocia un altra volta il torrente (qui forma una pozza abbastanza grande per far bagnare i cani in estate) e si divide in due: prendete a sinistra (il sentiero è di sassetti bianchi) e risalite.
Arriverete ad un grande campo (sulla destra) e proseguendo sul sentiero vi ritroverete la Madonnetta sulla destra, al punto da cui siete partiti.

Su questo sentiero esiste una variante che vi permette di “saltare” il maneggio (ci sono cani, galline e caprette sempre libere): prima di arrivare al laghetto Pollo, sulla sinistra c'è un sentiero piccolo che si inoltra nel bosco: una volta entrati nel bosco tenendo la destra incrocerete la strada che scende al torrente (in questo modo però salterete anche il cimitero storico).

Buona passeggiata!


di Margherita M. 

CODICE SCONTO ZOOPLUS.IT

Una fantastica opportunità per tutti coloro che seguono il blog:

Acquista i prodotti per i tuoi amici animali da Zooplus.it.Prima di confermare l'ordine ricordati di cliccare il banner che trovi a lato o alla fine nel blog e riceverai


SUBITO UN BUONO SCONTO

zooplus.it

PROVA ORA!

Clicca sulla scritta sopra oppure sui banner che trovi nel blog, fai i tuoi acquisti e troverai lo sconto direttamente nel carrello!


Gressoney mon amour!

Approfittando delle ferie estive abbiamo passato qualche giorno a Gressoney Saint-Jean in Valle d'Aosta, paese in qui eravamo già stati per una gita in giornata qualche tempo fa.



Che dire.. davvero stupendo!


Abbiamo provato per la prima volta l'esperienza della cabinovia (ed è andata benissimo per tutti!) per andare fino al lago Gabiet. Tra l'altro è un escursione molto facile, molto carina che vi consiglio di fare se siete in quelle zone.

Questa è una località in non mancano itinerari, da quelli più turistici e semplici a quelli più impegnativi.
La "Passeggiata della regina", ad esempio,
è uno di quelli che vi consiglio, assolutamente non impegnativo ed adatto veramente a tutti.

Qui abbiamo soggiornato all'Hotel Villa Tedaldi, dove i proprietari sono stati veramente gentilissimi con il nostro 4 zampe (e dove sicuramente torneremo)! 

Riserva Naturale Palude Brabbia, Inarzo - VA - Lombardia


La Riserva Palude Brabbia si estende tra il lago di Varese ed il lago di Comabbio, e dista solo 10 km dalla città di Varese. E' una zona molto bella, tranquilla e che personalmente vi consiglio se volete passare una giornata di tranquillità immersi nella natura. 
Il suo territorio è compreso all’interno di 5 comuni (Casale Litta, Cazzago Brabbia, Inarzo, Ternate, Varano Borghi); sede del centro visite e punto di partenza del percorso principale di visita alla riserva, è il paese di Inarzo.


L’Oasi ha due accessi situati nel comune di Inarzo, consentendo così un percorso ad anello. Il principale si trova al termine di Via C. Porta, ed è raggiungibile a piedi dal Centro Visite dove è presente un ampio parcheggio, e sono disponibili cartine e informazioni per raggiungere l’area protetta.

Cani a passeggio: Trekking in montagna!

Ciao amici!
Inizia il periodo della neve in montagna e tra un mesetto inizieranno anche le vacanze di Natale!
Per gli amanti della montagna cosa c'è di meglio di una giornata di trekking con il proprio amico a quattro zampe?
Per tutti voi con scarponi e racchette, la convivenza con un cane è un’ottima occasione per condividere le vostre escursioni!
“Fido” ne sarà sicuramente felice a condizione che….si seguano alcune precauzioni di carattere generale che possono rendere il percorso piacevole per entrambi e trasformare gli eventuali inconvenienti di passeggiata, in una situazione facilmente affrontabile.
Diciamo, per chiarezza, che stiamo parlando di passeggiate "facili" ma comunque ricordatevi che ci sono norme basilari di rispetto sia per la montagna, sia per i cani (non trascinate in lunghe passeggiate un cane che vive bene solo disteso sul divano!)

Ecco una lista minima degli accorgimenti da mettere in atto prima di partire: